Convegno su “Educazione e libertà”

30 09 2017

Biblioteca Libertaria “Armando Borghi”

Convegno su “Educazione e libertà”

Castel Bolognese, 22 ottobre 2017

 

La Biblioteca Libertaria “Armando Borghi” (BLAB), in collaborazione con l’Assemblea degli Anarchici Imolesi, la Biblioteca Comunale “Luigi Dal Pane” di Castel Bolognese e il Movimento di Cooperazione Educativa (MCE) – Gruppo Territoriale di Ravenna, organizza un Convegno nazionale sulla Educazione libertaria.

Il Convegno avrà luogo a Castel Bolognese, nel Teatrino del Vecchio Mercato, via Rondanini 19. Il titolo del Convegno, che si terrà la domenica 22 ottobre 2017, con inizio alle ore 9:30 e termine verso le ore 18:00, è “Educazione e Libertà”.

L’iniziativa si inserisce all’interno di un percorso di approfondimento dei temi legati alla Educazione libertaria che la BLAB ha avviato da tempo, e che ha avuto un momento particolarmente significativo nel ciclo di incontri “Vaso, creta o fiore? Educare alla libertà”, articolato in 3 conferenze serali e in 2 seminari, svoltosi nell’autunno del 2016.

 

Nel pensiero libertario e nella storia del movimento anarchico il tema della educazione ha sempre avuto un ruolo centrale e di grande rilievo Esiste quindi una lunga tradizione a cui rifarsi, che continua ad aggiornarsi e arricchirsi, e che merita di essere conosciuta e approfondita, in grado di fornire – almeno in parte – ancora risposte valide e spunti per il presente. Il tema dell’educazione libertaria appare di notevole rilevanza e attualità soprattutto oggi, in un contesto caratterizzato dalla crisi della scuola istituzionale tradizionale e dalla nascita – in molti paesi del mondo e anche in Italia – di esperienze di nuove ‘comunità educanti’ autogestite. A presentare queste esperienze e a discutere delle problematiche ad esse legate saranno coinvolti dei relatori particolarmente qualificati, alcuni dei quali esponenti di primo piano della “Rete per l’educazione libertaria”(REL). Tra i relatori saranno presenti anche pedagogisti e insegnanti che lavorano – o hanno lavorato per molti anni – nella scuola pubblica statale, che potranno dare un contributo alla discussione sulla base della propria esperienza. A caratterizzare il Convegno – e a renderlo, nelle intenzioni degli organizzatori, particolarmente interessante e stimolante – dovrebbe essere proprio la pluralità e la diversità dei punti di vista e delle esperienze, pur all’interno di un “sentire comune” di fondo.

 

Il Convegno è aperto a tutti. Sono invitati in particolare insegnanti, studenti, genitori, più in generale chiunque lavori nel mondo della scuola e della formazione e/o abbia interesse per i temi pedagogici e della educazione. Grazie alla collaborazione con il Movimento di Cooperazione Educativa, ente riconosciuto dal MIUR, agli insegnanti presenti che ne faranno richiesta sarà rilasciato un Attestato di partecipazione valido ai fini dell’aggiornamento.

Curatore del Convegno è Andrea Papi, educatore e saggista, socio della BLAB.

 

PROGRAMMA del Convegno.

Sessione del mattino (dalle ore 9:30 alle 13:00):

Andrea PAPI: Primi passi: dal seme al fiore

Francesco CODELLO: L’educazione libertaria: dalla storia all’attualità

Giulio SPIAZZI: Un cammino nell’educazione libertaria: dalla scuola autogestita, alla comunità auto-educante non adulto-centrica

Raffaele MANTEGAZZA: La scuola dei borghesi si abbatte e non si cambia. O no?

 

Sessione del pomeriggio (dalle ore 14:30 alle 18:00):

Filippo TRASATTI: Mirabili contraddizioni: esperienze di libertà in uno spazio chiuso

Maurizio GIANNANGELI: L’educazione che ribolle: 10, 100, 1000 scuole

Thea VENTURELLI: I fiori delle comunarde a Urupia

Dibattito (dalle ore 17:00)

 

Per ulteriori info contattare Andrea Papi: tel. 0543 60404 / papiandrea1221@gmail.com

Sito web BLAB: http://bibliotecaborghi.org

Sito web REL: www.educazionelibertaria.org

In allegato: locandina e pieghevole.

__________________________________________

 

RELATORI

Andrea Papi: Anarchico socio co-fondatore BLAB. Collaboratore di «A rivista anarchica», è autore di vari saggi, tra cui gli ultimi Quando ero la dada coi baffi, sulla sua esperienza d’insegnante della primissima infanzia, e Per un nuovo umanesimo anarchico.

Filippo Trasatti: Da quasi quarant’anni insegnante nella scuola di stato. Nella prossima vita vuole dedicarsi totalmente alla musica e vivere in una comune in California. Nel frattempo continua a

insegnare filosofia e storia in un liceo della provincia di Milano. È stato redattore di «Volontà», «A rivista anarchica», «École», «Liberazioni». Autore di tre libri per i tipi di Elèuthera: Lessico minimo di pedagogia libertaria, Contro natura e, in collaborazione con Massimo Filippi, Crimini in tempo di pace.

Francesco Codello: Pedagogista e co-fondatore di REL, è stato insegnante e dirigente scolastico in vari istituti statali. Attivo in organismi internazionali: European Democratic Education Communitg e International Democratic Education Network. Redattore di «Libertaria» e autore di saggi, tra cui fondamentale La buona educazione. Esperienze libertarie e teorie anarchiche in Europa da Godwin a Neill e gli ultimi Né obbedire né comandare, La campanella non suona più e La condizione umana nel pensiero libertario.

Giulio Spiazzi: Giornalista-pubblicista. Nel 2005 fonda “Kiskanu”, prima realtà educativa libertaria della Penisola; nel 2006, con Francesco Codello fonda a Padova la Rete per l’Educazione Libertaria; nel 2012, sulle colline di Avesa vicino a Verona, fonda la Piccola scuola libertaria “Kether”, comunità auto-educante di visione libertaria radicale, per i cicli delle materne, primaria e secondaria di primo grado, ove attualmente lavora.

Raffaele Mantegazza: Professore di Scienze umane e pedagogiche presso il Dipartimento di Medicina e Chirurgia dell’Università di Milano Bicocca. Si occupa di formazione di insegnanti ed educatori, genitori e personale medico e infermieristico. Tra le sue ricerche si segnalano: la lettura pedagogica della Bibbia; indagini pedagogiche su nascita, morte, suicidio; la pedagogia e la Shoah; bioetica e scienze umane nella formazione delle professioni di cura. Ha pubblicato recentemente Sono solo un ragazzo. Figure giovanili nella Bibbia (Dehoniane), Finire un po’ prima. Considerazioni pedagogiche sul suicidio (Castelvecchi).

Maurizio Giannangeli: Co-fondatore di REL, insegna presso un istituto tecnico a nord di Milano. Collabora con il periodico «A rivista anarchica» sui temi della autoeducazione libertaria e delle attività della REL. È anche co-fondatore della associazione culturale “Officina” (MI) con la quale promuove eventi, incontri e dibattiti pubblici sui temi della educazione-apprendimento e del contrasto alla violenza maschile sulle donne.

Thea Venturelli: Nata e cresciuta a Verona, a 25 anni arriva in Salento per conoscere la neonata comune Urupia. La grandiosità degli ulivi secolari e la vita collettiva infliggono un duro colpo al suo ego e decide di diventare comunarda. Determinante in questa scelta è il suo amore per l’Anarchia e per le piante grasse. Da allora ha imparato tantissimo, dimenticato altrettanto, accompagnato due meravigliose figlie nella loro crescita e convinto con una certa facilità la comune ad aprire una scuola libertaria.




Il Metodo Naturale per l’apprendimento della lettura e della scrittura nel passaggio tra scuola infanzia e primaria in contesto multiculturale

14 05 2017


Link per iscrizione: https://www.eventbrite.com/e/il-metodo-naturale-per-lapprendimento-della-lettura-e-della-scrittura-nel-passaggio-tra-scuola-tickets-33972874783




ESSERE INSEGNANTI OGGI

23 04 2017




GIOCHI LINGUISTICI

14 03 2017

A cura di Giancarlo Cavinato e Nerina Vretenar

VENERDÌ 12 maggio ore 16:00-18:00

SABATO 13 maggio ore 9:30-12:30

Presso Biblioteca Classense Sezione Holden Via Baccarini n°1 – Ravenna

Link PER INFORMAZIONI E  ISCRIZIONE: https://www.eventbrite.it/e/biglietti-giochi-linguistici-33718137858?af=es2

PROSSIMAMENTE: 16 e 17 giugno – Il Metodo Naturale per l’apprendimento della lettura e della scrittura nel passaggio tra scuola infanzia e primaria in contesto multiculturale

mce.ra@tiscali.it




EDUCATI ALLA GUERRA – Presentazione libro -

3 01 2017




IL NARRASTORIE

8 11 2016

IL NARRASTORIE

presso Istituzione Biblioteca Classense Sezione HOLDEN

venerdì 25 novembre 2016 dalle 16:00 alle 18:00

sabato 26 novembre 2016 dalle 9:30 alle 12:30

“Ogni disegno, piegato o ritagliato, che accompagna il racconto, costituisce un enigma fino al momento della sua conclusione. Ogni racconto… è un invito a prendere in mano le nostre matite, le forbici, le corde, i fogli di carta… per ampliare i nostri modi di narrare e inventare nuove storie.” Elisabeth Zurbriggen.

Tutte le storie sono insolite, la narrazione è de-cantata dalla voce e dagli oggetti che insieme rendono più cre-attivo il laboratorio.

A ognuno e a ognuna la sua storia e il suo narrare…

volantino-a5-copia

 

Ai partecipanti è richiesto il seguente materiale:

- un paio di forbici;

- un tubetto di colla stick;

- un rotolo di nastro adesivo trasparente.

Per iscrizioni :

https://www.eventbrite.it/e/biglietti-il-narrastorie-29250090809?aff=ehomecard

Per valutare il corso svolto:

http://www.survio.com/survey/d/G9R5E8P8S6A4W8D9K




FINEDEIVOTI

23 09 2016

Nuovo Blog a cui inviare testi e commenti su valutazione e certificazione competenze l. 107’ .

https://finedeivoti.wordpress.com/2016/09/20/perche-i-voti/




GIOCHI COOPERATIVI

2 05 2016

Tour pedagogico M.C.E. 2016 – UN’ALTRA SCUOLA È POSSIBILE – Essere e Avere

GIOCHI COOPERATIVI

Sabato 21 maggio 2016

orario 9 – 13

Ponte Nuovo – via Romea sud 95 (supra il bar Romea), Ravenna
Rivolto agli insegnanti di scuola dell’infanzia e di scuola primaria.

A cura di Giancarlo Cavinato (Segretario M.C.E.)

Il laboratorio sviluppa la tematica del viaggio come forma di conoscenza, incontro, scambio, arricchimento reciproco, mescolanza, risoluzione positiva di conflitti attraverso la negoziazione, progettazione partecipata, cittadinanza planetaria (cfr. E. Morin).
I giochi sono calibrati secondo le differenti classi di età.
Presentano diverse situazioni di vita, simulazioni, repertori di azioni, copioni da ‘giocare’, ruoli diversi da sostenere, ‘preparazione’ ad affrontare situazioni di vita diverse.
Fasi delle attività:
A. GIOCHI DI RISCALDAMENTO- CONOSCENZA- CONTATTO
B. GIOCHI DI PERCEZIONE ATTENZIONE CLASSIFICAZIONE
C. GIOCHI SULL’IDENTITA’-LE DIFFERENZE ( IO ALTRI)
D. GIOCHI DI FIDUCIA
E. GIOCHI DI COMUNICAZIONE
F. GIOCHI DI COOPERAZIONE
G. GIOCHI DI CONFLITTO E NEGOZIAZIONE
H. GIOCHI SUL MONDO
I. GIOCHI SUGLI STEREOTIPI
L. GIOCHI SULL’INFORMAZIONE E SULLA RAPPRESENTAZIONE DEI FUTURI

Il corso è aperto ad un massimo di 25 partecipanti.

Per iscrizioni: http://www.eventbrite.com/e/giochi-cooperativi-tickets-24893737840

Attestati di Partecipazione:
Il Movimento di Cooperazione Educativa è soggetto qualificato dal MIUR (dm 57/2005 prot. 1224 del 05/07/2005) del personale della scuola. Ai partecipanti verrà rilasciato attestato di partecipazione .

Si ringrazia:

MCE – Movimento di Cooperazione Educativa.
AGA – Associazione Genitori Arci, Ravenna.
CESP – Centro Studi per la Scuola Pubblica




Tour pedagogico M.C.E. 2016 – UN’ALTRA SCUOLA È POSSIBILE – Essere e Avere

1 05 2016

20 maggio con orario 17 – 19

Presso la Sala Buzzi in viale Berlinguer, 11 – Ravenna

Tavola Rotonda che avrà come centralità la scuola di oggi e di domani, le aspettative e le ambizioni del sistema educativo, il ruolo della valutazione nel processo formativo

 Interverranno:

Giancarlo Cavinato (Segretario MCE) – Movimento di Cooperazione Educativa, sessant’anni di ricerca.

Raffaele Iosa (Ispettore tecnico in Emilia Romagna) – Per una scuola dell’inclusione – MIUR.

Silvia Travaglini (Bibliotecaria) – Lettura tra scuola e biblioteca.

Bruno Dal Pane (Maestro di scuola primaria) – Valutazione/Misurazione.

Fabio Zauli (Genitore AGA)– Un’esperienza di laicità nella scuola ravennate.

 

Attestati di Partecipazione:

Il Movimento di Cooperazione Educativa è soggetto qualificato dal MIUR (dm 57/2005 prot. 1224 del 05/07/2005) del personale della scuola. Ai partecipanti verrà rilasciato attestato di partecipazione previa iscrizione del proprio nominativo nell’apposito modulo all’ingresso della sala

Si ringrazia:

Comune di Ravenna – Assessorato al Bilancio, Patrimonio, Società Partecipate,Decentramento, Partecipazione, Politiche Giovanili, Cooperazione Internazionale.

MCE – Movimento di Cooperazione Educativa.

AGA – Associazione Genitori Arci, Ravenna.

CESP – Centro Studi per la Scuola Pubblica

https://www.eventbrite.it/e/biglietti-tour-pedagogico-mce-2016-unaltra-scuola-e-possibile-essere-e-avere-24970440259

 




Articolo locale

28 04 2016

 

Articolo della pubblicazione del 28 aprila 2016

http://www.reclam.ra.it/ravenna-dintorni-ultima-edizione/#

Pagina 10, fondo pagina.